Google+ Negozio principale - Google+ Secondo negozio
(+39) +39 06.45.433.789 | info@romeforyou.net

Il tour dei Castelli Romani in vespa: alla scoperta del Latium Vetus

Il tour dei Castelli Romani in vespa: alla scoperta del Latium Vetus

I “Castelli Romani”, tredici incantevoli borghi incastonati nel verde dei colli Albani, poco più a sud di Roma. Luogo di villeggiatura preferito dai Romani sin dall’impero, queste furono anche le imperdibili tappe del Grand Tour dell’800, il viaggio che i giovani rampolli dell’élite europea intraprendevano all’insegna della cultura e dell’arte, alla ricerca di luoghi ameni dove riflettere e contemplare la grandezza dell’uomo e della natura

I “Castelli Romani” sorgono sull’area del Latium Vetus, come la chiamavano gli antichi. Una manciata di borghi abbarbicati su un relitto vulcanico formatosi 630.000 anni fa. Per chi è alla scoperta di Roma non può rinunciare ad una gita fuori porta alla scoperta di questi borghi e della natura selvaggia che li circonda, un tuffo nella cultura e nella natura ad un passo dalla Capitale.  

Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Colonna, Frascati, Genzano, Grottaferrata, Lanuvio, Lariano, Marino, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Nemi, Rocca di Papa, Rocca Priora e Velletri, il tour necessita di un itinerario a tappe pianificato per godere almeno una parte di queste cittadine e delle bellezze del territorio. 

Una gita in vespa è la soluzione perfetta e Rome for You, azienda specializzata da anni nel noleggio di scooter e biciclette, offre alla propria clientela una vasta gamma di mezzi, organizzati e gestiti da un team di professionisti. 

Tour dei Castelli Romani: alla scoperta della storia, della cultura e non solo 

Il percorso che attraversa i colli Albani è naturalistico e culturale. Ogni singolo borgo ha una lunga storia da raccontare, la stessa denominazione “castelli” rimanda ad un’origine antica. Nell’epoca medievale in ogni nucleo risiedevano delle grandi famiglie feudali, le quali innalzarono imponenti rocche per difendere l’abitato dalle incursioni degli avversari.

Un tour ai “castelli” ha interesse storico ma non solo, questo territorio è famoso per l’enogastronomia: qui si possono gustare la famosa porchetta, le “fettuccine” e “polli alla diavola”, deliziose squisitezze accompagnate dai vini locali come il “Frascati”, fiore all’occhiello del territorio ammantato di vigneti.

Il vino del Lazio è conosciuto in tutto il mondo, primo tra tutti il bianco Frascati, la prima DOCG d’Italia, il tesoro dei “Castelli Romani”. Quest’area a sud-est di Roma è la zona vinicola più importante della regione con predominanza di uve a bacca bianca come il Malvasia del Lazio, il Trebbiano giallo e il Bellone.

Da dove iniziare il tour? 

Il percorso alla scoperta dei “castelli” inizia all’insegna della storia antica, una tappa molto interessante per capire l’influenza che Roma aveva su questi territori già nel passato: una visita ai resti dell’antica Tusculum, un’occasione suggestiva per tuffarsi nell’archeologia e ammirare un panorama mozzafiato. Dalla cima del monte Tuscolo tra lecci e castagneti è possibile godere una panoramica a 360 gradi che spazia da Roma sino al mare. La leggenda narra che a fondarla fu Telemaco, figlio di Ulisse, quattro secoli prima della fondazione di Roma.

I “Castelli Romani” rivelano una natura vulcanica, incontaminata e rigogliosa, unica nel suo genere. Sul lago di Albano, formatosi su un cratere di un vulcano spento,  si affacciano il paese di Albano laziale e più in alto il borgo di Castel Gandolfo (426 metri). Questo borgo deve la sua fama, oltre che ai suoi splendidi panorami, al fatto di essere la residenza estiva dei pontefici i quali soggiornano nel palazzo papale. 

 Per ammirare un’altra panoramica lacustre è imperdibile il piccolo borgo di Nemi che affaccia sull’omonimo bacino, conosciuta anche come la “cittadina delle fragole” per le coltivazioni di questo delizioso frutto. Proprio su questo lago, l’imperatore Caligola costruì il suo palazzo galleggiante su navi romane, la cui copia in scala ridotta si trova nel Museo delle Navi Romane a poca distanza dal piccolo centro. 

Per un percorso all’insegna del gusto primeggiano Ariccia, cittadina antichissima fondata in epoca preromana, nel 338 a.C., oggi famosa per la sua deliziosa porchetta, e Genzano, dove assaggiare il suo pane casereccio cotto al forno a legna, da gustare con l’olio extravergine pressato a freddo, la mortadella romana, il Pecorino Romano, e naturalmente il vino dei Castelli. 

Per assaporare tutte le sfumature dell’ambrosia degli dei, è d’obbligo una tappa a Marino, denominata anche “città del vino”. Famosa per la ottobrina Sagra dell’Uva durante la quale vengono invase tutte le vie del paese da fiumane di gente e dalla fontana della piazza zampilla il rinomato vino locale. 

Nota per il suo vino locale famoso in tutto il mondo è l’elegante cittadina di Frascati che ci accoglie con una splendida vista su Roma e la meravigliosa villa Aldobrandini che le fa da cornice. 

Un tour ai “castelli” è molto più di una gita fuori porta, è un’esperienza culturale che abbina il piacere delle buona tavola. Come narra una vecchia tradizione: bisogna scovare le leccornie migliori da diversi produttori locali per poi degustarle in una fraschetta dove si paga solo il coperto e il vino. Questa è una delle tante tradizioni per scoprire i “Castelli Romani”.

Share this post

Comments (0)

online resume writeronline resume writer