Google+ Negozio principale - Google+ Secondo negozio
(+39) +39 06.45.433.789 | info@romeforyou.net

Villa Borghese in bicicletta: cosa ammirare e quando andare

Villa Borghese in bicicletta: cosa ammirare e quando andare

Villa Borghese è uno dei parchi urbani più grandi di Roma (preceduto da Villa Pamphili e Villa Ada), con circa 80 ettari e numerosi ingressi, caratterizzato da una perfetta combinazione tra natura ed arte: sono infatti presenti giardini all’italiana, in stile inglese e laghetti, ma anche edifici, sculture, fontane e monumenti di epoche diverse.

Di proprietà della famiglia Borghese già dal 1500, il complesso venne acquistato dallo Stato italiano nel 1901 e ceduto al comune di Roma nel 1903, anno in cui venne aperto al pubblico.

Oggi è un luogo famoso in tutto il mondo per la ricchezza artistica e la bellezza dei suoi giardini, molto frequentato da turisti e cittadini romani, che ne fanno un posto ideale da esplorare in bicicletta: costituito da una miriade di viottoli e stradine, il parco di Villa Borghese si presta perfettamente ad una visita in bicicletta, grazie ad un’atmosfera rilassante e molto piacevole, con scorci meravigliosi, dove poter respirare aria pulita immersi nella natura (e nell’arte!).

Se non possedete una bicicletta esistono molti servizi di noleggio bici, come ad esempio Rome for You che offre un servizio di noleggio bici perfetto per scoprire le bellezze di Villa Borghese in modo sano e sostenibile.

Sarà possibile scegliere le mountain bikes Specialized Hardrock con due diverse taglie di grandezza, bici robuste e confortevoli, perfette per circolare sia sui marciapiedi tradizionali che sui tipici sanpietrini romani, e verranno consegnati anche un lucchetto, un casco ed una cuffietta igienica. A seconda delle esigenze, si potrà noleggiare anche la bici Adriatica oppure bici ibride.

Vedremo ora in dettaglio cosa ammirare in questo splendido parco.

La Galleria Borghese

Considerato uno dei musei più importanti del mondo, la Galleria Borghese ha sede presso la Villa Borghese Pinciana, come detto in precedenza proprietà della famiglia Borghese fin dal 1500: nel corso dei secoli il complesso si è ampliato, modificandosi grazie all’impegno del Cardinale Scipione Borghese, del Principe Marcantonio IV Borghese e di Camillo Borghese, che negli anni hanno acquistato terreni ed eretto edifici, rendendo la tenuta una vero e proprio gioiello.

La Galleria Borghese accoglie una moltitudine di capolavori inestimabili, realizzati da artisti quali Raffaello, Caravaggio, Pinturicchio, Tiziano, Bernini, Canova e Botticelli.

Per gli amanti dell’arte e della cultura è un luogo davvero imprescindibile; per visitare il museo bisogna prenotare, visto che ospita al massimo 100 persone divise in turni di due ore, che partono dalle ore 09:00 e si concludono alle ore 19:00.

Il tempio di Esculapio

Fiore all’occhiello della Villa è lo splendido laghetto che ospita il Tempio di Esculapio, situato su un isolotto artificiale al centro dello specchio d’acqua: edificato tra il 1785 ed il 1792 in onore del dio della medicina, il tempio si presenta in stile neoclassico, con un portico e quattro capitelli ionici che sorreggono un frontone triangolare.

Ospita al suo interno la statua di Esculapio, ritrovata presso il Mausoleo di Augusto, e vi si può accedere tramite un pontile in legno (un cancello impedisce però l’accesso al pubblico).

In questa cornice, il connubio tra arte e natura offerto da Villa Borghese raggiunge il suo livello più alto.

Il Bioparco di Roma

Si tratta del giardino zoologico più antico d’Italia, ideato nel 1908 ed ufficialmente aperto al pubblico nel 1911.

Trasformato in bioparco nel corso degli anni ’90, oggi ospita 1144 animali facenti parte di 223 specie diverse, e differisce da un normale zoo in quanto struttura che ospita animali in via d’estinzione, alla stregua di una riserva naturale.

Il teatro Shakespeariano

Edificato nel 2003, il Silvano Toti Globe Theatre riproduce il Globe Theatre di Londra, considerato il teatro piu famoso del periodo elisabettiano.

Realizzato dal comune di Roma con i finanziamenti della Fondazione Silvano Toti, l’idea originaria del teatro si deve a Gigi Proietti, che oggi ne cura la direzione artistica.

La Casa del Cinema

Nel 2004 viene fondata la Casa del Cinema, situata nella Casina delle Rose, in Largo Marcello Mastroianni 1, a pochi metri da Via Veneto.

Creata da Felice Laudadio, la Casa del Cinema dispone di svariate sale per proiezioni e convegni, di una libreria e di una sala per la consultazione di film in DVD; dal 2007 è presente anche un teatro all’aperto, in funzione da giugno a settembre, dove si svolgono spettacoli dal vivo, proiezioni e mostre fotografiche.

Per gli amanti della settima arte questo è il luogo perfetto, dove viene concesso ampio spazio al cinema indipendente.

Share this post

Comments (0)

online resume writeronline resume writer